Young Girls Are Stupid

Premessa: la titolare è dell’idea che ciascuno dovrebbe limitarsi a fare le cose che gli riescono benino, evitando con signorile nonchalance quelle che non è in grado di portare a termine dignitosamente. Tanto per smentire quanto appena affermato, vi comunico che il video qui in fondo è il risultato di una spossante sessione di lotta senza quartiere con Movie Maker, che mi odia e si rifiuta di lasciarsi adoperare correttamente – ergo, la forma fa tantissimo cagare, ma spero possiate apprezzarne la sostanza. Grazie.

Silvia Valerio ha diciannove anni, è padovana, ha fatto il classico ed è  vergine. Queste le informazioni che ci è dato recuperare dalla  striminzita biografia presente sul suo sito ufficiale.

(Sto mentendo, il fatto che sia veneta lo evinco la sua vera natura emerge dal suo sguaiatissimo  dichiararsi “vèrgine”) (quella “e” è talmente aperta che è impossibile  ignorarne il muto grido di dolore) (brr)

La ragazza non ci tiene a sottolinearlo, ma è colta, coltissima,  praticamente Umberto Eco con le chiappe di fuori e il segno del tanga (vedi a lato):

“Adesso ha ripreso le occupazioni originarie e nel tempo libero pratica antropologia, cura il proprio hortus conclusus, e ha una collezione di disincanti.”

Suo vezzo è l’uso continuo -non necessariamente pertinente- di locuzioni latine anche piuttosto banali, vizio che ritene necessario rimarcare scusandosi di continuo per il latinorum; a giudicare dal malcelatissimo autocompiacimento che accompagna il falso schermirsi, alla ragazza non farebbe male una visitina all’Azzeccagarbugli di manzoniana memoria, tanto per levarsi ogni dubbio riguardo la connotazione vagamente ironica del termine in questione. Perché sì, cara, è ironico.

Se le note biografiche si riducono a qualche scarsa notiziuola sulla vena poetica, sorta già nella più tenera età e subito affiancata dalla taglientissima abilità satirica (Luttazzi la pensa, e piange), l’esibizione dell’esuberante fisicità tardo-adolescenziale è abbondantissima, e addirittura a tratti travalica i labili confini della pseudopornografia da poco prezzo per avventurarsi nei territori spiazzanti della cruda, asettica didattica ginecologica.


(Cliccateci, si apre grande e bellino)

Nota a margine: denigrare una persona per il suo aspetto fisico è grossolano e deprecabile, ma quando ci vuole ci vuole; Silvia, giovane, credimi: un paio di belle gambe e un fisichino tutto sommato discreto non fanno di te l’ottava meraviglia del mondo, se la faccia è quella di Pamela Prati con la parrucca della Strega Nocciola e i denti di Clarabella. Fly down.

Terminata l’analisi delle scarsissime testimonianze cartacee ed iconografiche della signorina, vi lascio con il frutto delle mie sofferenze registiche applicate alla sua comparsata chez Chiambretti e con la testimonianza video della replica definitiva alle farneticazioni della, cito, “povera miserabile” che ha scritto un libro per offrire la propria verginità ad un tizio così ignobile che persino il suo sarto tenta di boicottarlo, a giudicare dagli orli improbabili dei suoi completi. I rest my case.

(Questo qua sopra l’ho fatto io!)

(Questo no, difatti è montato benino)

———————————————-

Signori, questo è il mio centesimo post! Festeggiamo, latinorum per tutti.

Annunci

72 thoughts on “Young Girls Are Stupid

  1. Dai ma sta deficiente da dove viene fuori? E’ la classica sciacquetta che vuole andare solo in tv.. Latinorum poi? Mamma mia.

    Ha fatto bene Jonathan ad insultarla così…

    PS posso prendere in prestito il tuo video, con link ovviamente, per il mio blog? Vorrei parlarne anch’io..

  2. boh. una che occupa così bene un divano, per me può qualunque cosa.
    c’è da sperare che abbia poche reticenze, quello sì.

  3. (Nemu, no, ho controllato: è di Padova)

    (I bresciani hanno ben altro di cui vergognarsi, resta inteso)

  4. Non ho mai capito questa cosa di offrire la propria verginità a qualcuno come fosse la cosa più importante del mondo. Come la tipa del Grande Fratello che per 1 milione di euri…

    Cioè, spiegatemi dov’è il plusvalore? È come chiamare l’idraulico e pagarlo il doppio perché dice di non aver mai fatto l’idraulico in vita sua… Semmai lo farà gratis!

    E comunque l’accento della giovane è padovano, non veneto. Fortunatamente il resto dei veneti non parla così :-)

  5. Effettivamente Tommy ha ragione.. sono sempre stata dell’opinione che la verginità sia importante per sè stessi, mica per gli altri. Neanche dovessero fare chissà che rito per cui serve la classica vergine stile film horror..

  6. bresciana o padovana comunque mi fa pena.
    Se fosse padovana però, la reputazione delle sue colleghe galline ne risentirebbe.

  7. è un’incompetente. anzichè puntare sulla verginità, avrebbe dovuto dire: “in realtà Silvia è il mio cognome…”.

  8. Io sinceramente non ci ho neanche pensato più di tanto. Lo volevo fare e stop.

    Comunque ora ci sta il racconto dai ahah XD Non puoi lasciarci così!

  9. Vabbè, sì, in sostanza anch’io lo volevo fare e l’ho fatto. In spiaggia, sul lettino, vestiti, di notte. A metà sono arrivati dei tizi ubriachissimi che non avevano colto l’aura sacrale del momento e ci hanno chiesto se giocavamo con loro a schiaccia7.

    Poi dice vengono i traumi con la pallavolo…

  10. Menghia, un’insalatona primavera di stereotipi (dal greco – … no, non lo so) origginali. Ad maiora origginalumi! (eh, sì, latinorum, beh, che altro dire?, latinorum)

  11. Pingback: Tweets that mention Young Girls Are Stupid « L'Infelice Jules Dufresne e la Redenzione di Shawshank -- Topsy.com

  12. …sapevo che non sarebbe passata inosservata questa bifolca…avevo scritto a betty di commentarla ma ci hai pensato e in modo egregio… :-))))
    però povera…si sente maltrattata anche lei come le donne costrette al velo perchè per passare davanti al suo ex liceo deve mettersi occhiali da sole e cappellino x non essere insultata…se andrà in iran dovrà adoperarsi di più per evitare la lapidazione…

  13. ps:uhmmm….sì, forse meriterei anch’io la lapidazione per il mio italiano….
    comunque complimenti a te x il post…e per il blog :-)

  14. (la Titolare ha abbandonato girlpowervscioè??)

    Pensiero del giorno: non state tutti facendo, anche se “bona fide” (+1 latinorum), il “gioco” di cotale persona, contribuendo a veicolare il di lei nome ed operato?

    Dando per scontato che le opinioni sono libere, direi che è ancora più scontato che le cretinate di tal fatta dovrebbero passare assssssolutamente sotto silenzio ed essere allegramente ignorate, a meno che ciò non venga incontro a scopi commerciali (in questo senso, si è abili a “controsfruttare” tale “fenomeno” mer… mediatico).

    Per il resto: “… non ti curar di l(or)ei, ma guarda e passa…..”

  15. Il mio sogno è che venga qui a fare una piazzata. Il mio cruccio è il fatto che il suo accento, per iscritto, non possa allietarci.

    (Sì, Girlpower etc non è più nelle mie corde)

  16. Boh, forse è una perifrasi del cazzo per dire che la studia all’università. O forse nel senso di indagare l’animo umano e intendeva “sociologia”. Oppure è scema. Voto per la terza.

  17. Che personaggio triste.

    Però la foto sulla copertina del ‘libro’ non è male, secondo me.

  18. Oddio…. il “lato b” non è che sia sublime… ma poi siamo sicuri che sia lei? Va bene che di solito a certi personaggi si dice “hai la faccia come il c….”, ma non è una prova sicura….

    Stivali “da tangenziale” ( ‘proposito: che ne sa di codeste cose la Titolare, che dovrebbe essere sì giovine et innocente???) e verginità praticata come scelta (perversa)…. mah non c’azzeccano poi troppo….

    Secondo me, se ne è già parlato troppo…

    ….degli stivali, ovviamente!

    Non facciamo avverare il sogno di “popolarità” di suddette persone… nemmeno per divertimento… che il mondo è già malandato così come è….

  19. La Titolare è giovane (insomma.. il mese prossimo sono venti), ma i suoi occhi sono pozzi di infinita, lasciva turpitudine. E poi leggo molto, insomma.

    Popolarità? Uh. Io faccio 300 visite nei giorni buoni, direi che ancora per un po’ il suo quasi-anonimato è al sicuro. ;-)

  20. ‘proposito di “lascivia”… sapevi(ate) che, secondo la tipa di cui sopra (quella degli stivali) esiste la “liscivia”? (nel suo “calibro” “Rispostaccia”)

    Forse ho capito perchè dichiara di essere ancora vergine

    1) non ha le idee chiare a proposito di nulla che rasenti lo scientifico o che abbia a che fare con la realtà

    2) è affetta da gravissimi problemi fisici e secerne liquidi alcalini tali da scoraggiare qualsiasi tipo di contatto “intimo”…

    Ecco appunto la “liscivia”… abbiamo finalmente capito che cos’è!

    brrrr….

  21. Bah, io ho sempre scritto “liscivia”. La tizia dice tante di quelle vaccate che è sterile attaccarla sulle forme desuete delle parole… (io sono una fan delle forme desuete, by the way). :D

  22. questa cara ragazza era a scuola con me fino all’anno scorso, e confermo che è pazza.
    e a scuola veniva vestita proprio come nelle foto (tacco 12, minigonna, calza a rete)

    ah, è pure brutta in realtà.

  23. Alessandra, sei quell’Alessandra che commentava verso ottobre? Stavo giusto pensando che mi mancavi.

    Comunque su, raccontaci qualcosa, tu che hai informazioni di prima mano!

  24. Le forme desuete NON sono nulla… :-P

    Ok, ho forzato un poco la cosa per stanchezza, per età avanzata e perchè, ammettiamolo senza peli (sulla lingua), le considerazioni che mi sono sbocciate spontanee after, ne valevano abbondantemente la pena….ops… la mentula…. vero?

    Io sono molto “Epimeteo”… ma ciò non toglie che chi parla sempre alternando “salve” di desuetudini, condite da abbondante “latinorum”, alla fine dimostra sterile erudizione e troppo ricercato esibizionismo….

    Detto sinceramente: IMHO da una fanciulla, ancorchè passabile, preferisco BEN ALTRE forme di esibizionismo… ;-)

    Al limite, poi, avrebbe potuto chiamarlo “ranno” (sic res desueta fortasse est) come la mia nonna, buonanima, usava dire… ma non, lascivamente, “liscivia”….

  25. il fascino dell’uomo stronzo colpisce ancora!
    scherzi a parte, sono polemica e lo so: una ragazza del genere appare alla prima lettura la classica che non dovrebbe essere oca, saccentina… che vuole vendersi ai media per la sua fame (di c…Ops!!) di celebrità…(poi salterà fuori che la sgancia al primo che le compra la 2.55, un quelsiasi altro presidente, insomma.)
    E’ solo una povera presunta saputella fatta di nozionismo (il male della sapienza) e idee che vendono per la loro idiozia.
    100 colpi di mazza da baseball per farla sparire, hihihihihi.
    se permettete ulteriore acidità: capelli da schifo, urge che cambi parrucco.
    quoto la faccia di pamela prati (impressionante!!) XD muahahahahah!!
    non sopporto il nozionismo…non ce la posso proprio fare.

    quella del sarto è proprio figa come idea hihihihihihi :D tipo quella del barbiere tagliagola!!WOW!!

    Baci,
    Momo

  26. @MiConsenta: liscivia. chi ha visto fight club non se la dimentica più ;P, concordo sull’abuso del latino e greco…chi lo conosce davvero poi potrebbe anche offendersi….hihihihihi!!
    vero: spesso quelli che elenchi tu sono proprio abusati da chi ne vuol trarre maggiore smalto per la sua cultura di facciata/presentazione.

    ma si vede subito.
    tranquilli….

  27. Ehm, mi dispiace per questo comment OT ma..credo di sapere quale libro sia quello delle ragazzine che è tra i tuoi cinque libri preferiti! http://shawshankredemption.splinder.com/post/18108831/43+Ragioni+Per+Cui+Non+Vorreste+Che+Diventassi+La+Vostra+Ragazza
    “chissenefraga”, dirai tu! :-D il fatto è che a me frega e dopo aver leggiucchiato i tuoi vecchi post e scoperto questa piccola cosa mi piaci ancora di più! (eterosessualmente parlando e no, non cercherò il tuo indirizzo di casa con strane intenzioni e non ti farò chiamate ansimanti nel bel mezzo della notte! :-)! )

  28. Sono Le avventure di Georgia Nicholson, Clementina. Avevi indovinato?

    (E il tuo commento al post triste mi ha scaldato il cuore, diamine)

  29. aha sì sono io =)
    dunque, era una vera intellettuale-diversa-turbata-originale eccetera eccetera. del tipo che era sempre in giro ma non parlava mai con nessuno. portava zeppone e stivaloni decisamente curiosi e occhiali con una montatura diversa non dico ogni giorno ma quasi. i migliori erano quelli con delle farfalle enormi e glitterate di lato. di faccia è veramente ma veramente brutta, ha anche residui di acne.
    e il culo o non è il suo o è photoscioppato, perchè lei è un’anoressica rinsecchita. (evvai con l’acidità! scusate, ma se la merita tutta)

  30. Alessandra, ti lovvo, mia cara testimone di prima mano. Hai confermato quello che sospettavo: è una demente di prima categoria.

  31. Ah Alessà, rubo un po’ di spazio qui, col permesso della principessina padrona di casa.
    Ho dato una sbirciatina al tuo blog, e se c’è una cosa che posso dire in tutta franchezza questa è: mai essere come Anna. Mai.
    (non so quale Anna sia, ma tanto le fanno con lo stampino, soprattutto quelle nate in Puglia sotto il segno del Cancro).

  32. questa non è nata in Puglia, e non so di che segno sia, ma grazie del consiglio =D
    lovvosità anche da parte mia. lovviamoci tutti insieme <3

  33. Lovvio generale!

    Alessandra, levami una curiosità: l’amichetta è andata a fare antropologia, all’università, o è soltanto una qualche bizzarra metafora che io sono troppo limitata per penetrare a fondo?

  34. Lo sospettavo. Quella dell’antropologia rimane un mistero misteriosissimo, allora.

    … che intendesse “sociologia”? Era una battuta? La segatura che ha nella testa è legno di faggio oppure acero? Quante domande, quante!

  35. credo proprio che sia acero.
    ma forse non va proprio all’università, studia tutto nel suo hortus conclusus.
    o forse l’hortus conclusus è il suo imene.
    non si sa. da un’intelligenza di tipo alto ma complicato ci si può sempre aspettare di tutto…

  36. Azzardo un’ipotesi: che io sappia, Lettere di solito prevede vari indirizzi e magari ce n’è anche uno più o meno antropologico.

  37. Il fatto che non ci sia la possibilità di lasciarle commenti, chiederle cose, risolvere qualche dubbio mi uccide. Le ho scritto una mail e non mi ha mai risposto, che maleducata. :(

  38. jules, non so perchè, ma ho come il sospetto che la tua email non contenesse degli elogi sperticati ;-)

  39. mah alla fine per dire due stupidate in tv devi farla vedere o venderla…è uguale..ad un pezzo grosso (x dire).
    sostengo che un abuso di latino (e non -orum!!!) di figure retoriche forzate, frasi fatte da castiglioni-mariotti, denotano solo una “prosa” studiata per fare colpo sulle testoline denutrite da una sana e vera cultura. quelli che si emozionano con le domande dai 60k in su di gerry, insomma, al milionario.

    “Tutti” sanno che c’è una bella differenza tra prosa scritta e parlata. hanno due compiti diversi…mah.
    Secondo il mio parere, la tizia ricorda i secchioncelli da studio-a-memoria-e-dimentico-tutto-dopo-la-matura. che odio.
    io coltivo il mio cervello. l’hortus lo lascio ai vecchietti. ci sanno fare loro con le zappe…

    non riesco a trattenere l’indignazione. scusate.

  40. Momo, da qui a cinque anni finirà a zappare in senso fisico. E spalare merda, e raccogliere rape. Non si merita altro.

  41. Parziale OT: Le avventure di Georgia Nicholson. Non ci credo.
    Signorina Dufresne, è ufficiale: Le voglio bene.
    (Che culo, eh??)

  42. Certo che era quello!!! :-DDD Mutti non mente :-D! Amo quel libro! Quello e seguenti. Sto monitorando le nuove uscite, devo sempre fingere che siano per una mia giovine nipote, di cui sononaturalmente sprovvista nella reale realtà…;-) ps.grazie a te per aver diviso con me-noi una parte di te! :-)

  43. Non ci posso credere, dobbiamo fondare un fan club di quel libro. E’ stata la traccia in base alla quale ho vissuto la mia adolescenza, giuro, è la mia bibbia. Sono un po’ comossa.

  44. No, adesso esigo la musichetta di sottofondo con noi tre che ci corriamo incontro sopraffatte dall’emozione, rigorosamente basco-munite!
    E io che pensavo di essere l’unica sfigata a ridacchiare di nascosto sull’autobus (ok, voi non lo facevate, vero?…no. Va bene, durante l’adolescenza sono stata un caso umano, me ne faccio una ragione).

  45. Whatever you want, cara! Se avessi facebook mi prodigherei subito a plasmare il fan club, ach!
    P.S. Giusto per andare di nuovo OT: Jules, il mio ominide è seriamente -SERIAMENTE- convinto che tu lo disprezzi per via di un’infausta domanda che lui ti pose in prima superiore.
    Mi spiego, scena: tu interrogata sulla Divina Commedia, su esortazione del prof i vari compagni pongono domande al posto suo, quesito del moroso: schieramento politico di Dante. Ora, non mi è chiaro se la domanda ti abbia effettivamente mandata nel pallone -non si è soffermato su questo particolare- ma lui mi ha raccontato di essersene pentito all’incirca tre secondi dopo averla pronunciata, e quindi si autoflagella ancora al ricordo (non da perderci il sonno, eh, ma ogni volta che associa il tuo nome a un qualche possibile aneddoto scolastico gli viene sempre in mente questo episodio. Ah, sì, e anche il fatto che ti avesse abbastanza ammorbata sui Fairport).
    Bah. :-)

  46. Ma devi salutarmelo, invece! Digli che lo ricordo sempre con simpatia (e tantissima invidia per le cose che sapeva fare e io no). Seriamente. E la cosa di Dante l’avevo rimossa (guelfo bianco!)

    (Ps. è un casino che state assieme, n’est pas?)

  47. Ahahah, lo sapevo! Ma non chiedermi di comprendere gli anfratti di una mente paranoica. -.-
    Comunque sì, per ora è un po’ incasinato perché io sto in Brianza, ma a breve mi trasferisco dalle tue parti (paura, eh?) che è ancora piuttosto lontano da Potaland, ok, ma fidati che ci guadagniamo un sacco di chilometri in meno (e la benzina, o meglio il portafoglio, ringrazierà, of course).
    Riferisco il tuo messaggio all’ometto, va’! Saluti!

  48. Le Baby-Godiva. I piccoli, mostruosi adepti di Melissa P.
    Scherzi della natura, gente che a 15 anni si convince che la cosa più originale del mondo è il cazzo. Immediatamente dopo capisce che suddetto cazzo lo ha inventato lei.
    Mediamente ne è piena la rete, purtroppo ogni tanto qualcuna riesce ad approdare anche al di fuori.

    Ah, pardon my French :-D

  49. @sara
    Potaland XD

    muoio….muoio dalle risate.
    L’ho detto a mio padre che ci è nato muahahahahahahah

    Grazie! mi hai fatto ridere tutta la sera!!!!!

    Baci,
    Momo

  50. E’ stata constatata la verginità della ragazza…….ma solo DAVANTI….
    COME SIAMO MESSI….DIETRO?????

  51. Uh, momo, ho visto solo ora il tuo commento. Felice di averti fatto ridere! ^^ Il mio moroso invece è un po’ suscettibile a riguardo. :-)
    (E comunque lui mi chiama Etna perché sono mezza siciliana, siamo pari)

  52. Che poi, se c’è un bergamasco con pochissssimo accento è proprio il moroso della Sara…

    (stanotte ho sognato che mi interrogavano in matematica! Matematica e filosofia! E io non sapevo nulla!)

  53. Mio padre parla piuttosto lodigiano, ma se sente un bergamasco montanaro nell’aria…siamo finiti.
    Diventa la fiera del: pota, gnaruuu, sc’ièt, alùùùra, nigòt,…. XD accento calcato e figura di pongo garantita col vicinato: il bergamasco di montagna va urlato, sennò non vale.

    Mi piego dal ridere…. XD

    Momo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...