Dirty Magic

C’è stato un periodo in cui, ingenua, ottimista e un po’ snob, ero convinta che la capacità informatica “organizzata” fosse un criterio quasi soddisfacente per scremare i deficienti irrecuperabili dalla popolazione normale comune: l’idea di base è che, se sei in grado di compiere un’operazione discretamente articolata, per esempio aprire un blog autonomo, generalmente sei degno anche dello status di interlocutore,  distaccandoti nettamente dal marasma inconsulto dei telespettatori accaniti e completamente decerebrati.

Poi ho scoperto che l’intersezione tra l’insieme degli spettatori affezionati de La prova del cuoco e quello degli utenti attivi di Faucet è abbastanza ampia da scalare la classifica dei criteri di registrazione popolari, e le mie certezze hanno iniziato a vacillare.

La spallata definitiva è arrivata questo pomeriggio, mentre ignara e leggiadra vagolavo per le pianure semideserte della mia Homepage di Facebook (zona desolatissima d0po l’estirpazione di tutti coloro che avessero citato almeno una volta uno tra i seguenti a) Fabio Volo b) Ligabue c) Il piccolo principe – quelli colpevoli di cognomeenome sono stati cancellati senza pietà a loro tempo, ma si trattava comunque di una minoranza trascurabile). Senza preavviso, dicevo, mi sono imbattuta in questo:

Nella mia immensa innocenza, ero convinta che si trattasse di risposte ironiche ad un’affermazione ironica (anche perché si stava pur sempre parlando di una superstite alle purghe fabiovolesche del 20 di Ottobre, diamine!); ho aperto uno qualsiasi dei link, ho letto tanto quanto bastava per estrapolare un frasetta arguta, ho sogghignato, ho chiuso tutto e ho pensato di aver appena condiviso un appagante momento di derisione delle altrui debolezze di mente.

E invece no. Colta da una sorta di presentimento, dopo aver aggiunto il mio commentino brillante, ho deciso di dare seguito ai dubbi che iniziavano ad assalirmi. Turbata, ho controllato il profilo (0vviamente apertissimo) di RosaFucsia, e ho rinvenuto nel giro di poche righe qualcosa che testimonia inequivocabilmente la totale assenza di riflessi del nervo sarcastico nel soggetto sotto osservazione. A vostro rischio e pericolo, ecco cosa ho visto:

Assodata l’esistenza di almeno una persona al mondo disposta a linkarlo seriamente, il blog in questione assumeva un fascino sinistro. Con grande abnegazione, la vostra Titolare si disponeva a leggerne almeno un paio di pagine e prepararne una sorta di compendio analitico, micidiale nel seppellire una volta per tutte le teorie discriminatorie basate sul grado minimo di alfabetizzazione informatica. Ahi, compito ingrato. Nel giro di pochi minuti, senza quasi nemmeno accorgermene, avevo abbandonato la tastiera e mi stavo dedicando alla ripiegatura sistematica delle mie magliette sparse, sotto lo sguardo attonito di una genitrice insospettita (“Ehi, ehi tu, ragazzina, cosa ci fai in camera di mia figlia? Ehi!”). Se fosse una reazione di autotutela dell’organismo esposto alla visione del terrificante sfondo viola sbrilluccicante, o piuttosto una dimostrazione del potere di coercizione magica nei confronti della scettica e irriverente lettrice, questo non ve lo so dire. Sarebbero però passate due ore (e un casino di magliette piegate) prima che, seduta per buona misura su di un’enciclopedia medica in funzione anti-baggianate, io trovassi la forza di riprendere la mia opera di recensione.

L’idea che nel ventunesimo secolo esista ancora qualcuno che crede alla “magia” e tiene addirittura un blog a riguardo basta da sola a gettarmi nello sconforto più nero; vi lascio immaginare il mio sgomento nello scoprire che il numero di persone che addirittura sono disposte a rovinarsi gli occhi con paginate e paginate di Comic Sans (nei post recenti, una volta aveva la dignità di usare Arial) bianco su sfondo blu elettrico pur di abbeverarsi a questa fonte di  sesquipedali idiozie sull’aura e le energie cosmiche è abbastanza alto da aver dato vita ad un forum. Dopo cinque minuti di lettura (del blog, non ho avuto il coraggio di avventurarmi nel forum), iniziavo a rivedere le mie posizioni sull’opportunità di censurare i contenuti di blog privati. Dopo dieci, ero indignata e furibonda. Dopo venti, per sicurezza, ho tirato fuori il Codice Penale. Non si sa mai.

CIARLATANI (GLI ALTRI)!


La tenutaria del blog, con una discreta faccia tosta, si premura di mettere in guardia il lettore dalle truffe, dai ciarlatani e dalle “persone senza scrupoli”; questo salvo poi indignarsi davanti all’ignoranza ardimentosa di chi si domanda perché la lettura dei tarocchi vada tassativamente retribuita. Le carte vanno ricompensate, che domande! (Le carte sono di bocca buona, accettano Visa, Mastercard, Paypal e tutte le altre principali carte di credito) (è una questione di rispetto, suvvia, vorrete mica farmi fregare gratis? Quante pretese!)

(A proposito, perché non ricompensare Open Office Writer con una piccola donazione? Approfittarvi dei miei sforzi letterari senza darmi una lira vi porterà malissimo. Giuro, non è una leggenda metropolitana. Vi verrà l’alito cattivo).

HERBALIFE – PUTTANATE PAGANE vs IL PARERE DI MIA NONNA

Allora, le erbe magiche. Prendete appunti:

– Aneto, “richiama il denaro”. Ottimo per marinare il salmone.

– Finocchio, “contro la sterilità”. Fa digerire.

– Maggiorana, “dona amore e guarigione interiore”. Insaporisce il sugo.

– Melissa, “confusa spesso con la menta” sotto il profilo estetico, e uguale alla maggiorana sotto quello magico. Tisane.

– Biancospino, “Le fate ballano all’ombra di  questa pianta, per cui fate attenzione a coglierne i fiori…abbiate l’accortezza di fare un’offerta perchè se le fate si arrabbiano …altro che guai!”. Il biancospino di mia nonna dev’essere difettato, ma i fiori sono carini.

RITI MAGICI SUGGESTIVI

Elencate le bollette e le spese da fare su un pezzo di carta igienica e buttarlo nel wc;

[Quando si leggono i Tarocchi] tenete una ciotolina di acqua vicino che butterete nel wc dopo la lettura e tirando bene lo scarico e gettandoci del sale

Se la mattina, nel vostro primo caffè vedete delle bollicine, allora è in arrivo del denaro, ma si può sempre fare un piccolo rito mattutino. Prendete un tazza più grande, mettete come al solito il vostro caffè, e con una cannuccia soffiateci dentro. Continuate così almeno per sette mattine.

[Dopo aver fatto pace con un’amica] Ringraziate Mercurio, con della musica, palloncini gialli e azzurri, acqua e biscotti.

[Per combattere le fatture] Nascondete il sale sotto i mobili, dietro la porta di casa, dove vi pare che cambierete ogni settimana. E quello che raccoglierete lo butterete nel Wc.

Il foglietto lo butterete nel wc, buttandoci anche una bella manciata di sale.

(Inizio a domandarmi cosa diamine facessero le “streghe” prima dell’avvento delle fognature, onestamente)

Le ceneri e il resto delle candele buttatele in un corso d’acqua o nel water.

(Ah, ecco, grazie)

LA (PROSAICA) SETTIMANA MAGICA

Lunedì: una torta preparata di lunedì, sarà molto più buona che se fatta in un altro giorno… così la pizza, o i sughi. Fare la spesa. (Ricordarsi i bollini della Conad, la carta igienica e il sale)

Martedì: il giorno giusto per le “dispute, o per i tornei, o un dibattito politico”. (Parlarne con i vertici del PD)

Mercoledì: mail, lettere, raccomandate, richieste da fare. Se avete un problema e volete un suggerimento, allora concentratevi su di esso un attimo, poi dimenticatevene. Dopo poco troverete delle frasi, per esempio in tivù, o leggendo il titolo di un giornale che risponderà alla vostra domanda. (Uh, che rituale atavico e misterioso!)

Giovedì: giorno di Giove. Padre di tutti gli Dei. (Ciumbia!)

Venderdì: incantesimi d’amore, cure dall’estetista, taglio dei capelli, rinnovo del guardaroba. (Appuntamenti dalla callista)

Sabato: una dieta ad esempio, per funzionare veramente và cominciata di sabato. (Ah!)

VITA VISSUTA

Nell’ultimo mese mi è già capitato due volte di vedere questi nodi nei capelli…o meglio vi racconto nei dettagli…
Una mia carissima Amica, mi chiama un giorno…ha i capelli lisci, finissimi spaghetti, ma da qualche tempo le si fanno dei nodi difficili da pettinare…usa prodotti di qualità ma niente! anzi man mano che va avanti i nodi diventano più fitti…fino a diventare impossibili. Eppure ha i capellii sulle spalle, non lunghissimi. Eppure…ha tagliato i capelli e fatto quello che doveva fare…e per due peli in croce (scusa cara!) ci ha messo almeno due ore per liberarsene!!!

(Fine dell’aneddoto. Non sapremo mai quale oscura forza avesse ingarbugliato i -pochi!- capelli della sfortunata)

ciao volevo rakkontarti una kosa ke è successa a mia kognata cerkerò di essere piu breve possibile …mia kognata è sposata da 6 anni ma già da 2 anni nn ama piu il marito il quale la tradisce spudoratamente kn delle prostitute lei ne è konsapevole ma ha sopportato per i suoi figli ma da 1 anno si è trovat un “amante” la quale dice di essersi innamorat follement km una ragazzina insomma è tornata a sorridere dopo 5 anni …. mese dpo mese si è konvinta di lasciare il marito x il suo amante , il quale vuole koinvivere e mantenere lei e i suoi figli …. ma da qnd lo ha detto al marito (cioè 10 giorni fa) il marito nn ha voluto saperne di lasciarla anzi ha fatto una foto a lei e al suo amante e ha minacciato di andare da dei monaci di napoli per farle fare una fattura (io nn ne ho idea di  ke tipo ) lei se ne fregata totalmente ed ha kontinuato le pratike per il divorzio  ma dpo 3 giorni ke il marito era sceso a napoli lei ha iniziato ad akkusare tti i sintomi ke tu hai elenkato nel tuo blog  2 giorni fa lei è ritornata kon il marito non ha nessun intenzione di lasciarlo e in piu ha voluto fare una vacanza solo kn lui senza portarsi i suoi figli …cio potrebbe far credere ke abbiano fatto pace ma il kosidett amante nn è d accordo anzi sia lui ke tti i familiari non la riconoscono piu e nn capiscono casa abbia provocato in lei questo cambiamento …io ora chiedo a te puoi aiutarmi ??? se ank fosse una fattura km si puo togliere ….
grazie per la gentilezza kiss kiss anonim

(Il malokkio e i bimbiminkia)

Vi racconto un episodio. Ero andata alla presentazione di un libro, non vi dico quale, ne rimarreste scandalizzate. La persona che l’aveva scritto sembrava la persona più dolce di questo mondo, che non crede affatto nella negatività. Anzi, ci diceva sempre che non c’era bisogno di proteggerci, perchè se uno non fa del male non deve temere nulla. Che belle parole. Figuriamoci, parlava d’amore nel suo libro…perchè pensare male? Arrivai a casa, con dentro il libro…lo tirai fuori intanto che ricevevo una telefonata, e presi ciò che mi serviva…vidi correre la mia gatta, e salire sul libro…la guardai distrattamente e continuai la mia telefonata…quando ad un certo punto sentì un rumore: Telma, la mia bellissima gatta persiana, una signora gatta incontrastata, stava facendo pipì sul libro…corsi a salvarlo…ma inutile! il libro era tutto bagnato!!!  Ma porca miseria! il mio libro con tanto di autografo e pensierino carino solo per me! Ero furiosa!

(Gatti incontinenti)

Da bambina, ricorderò sempre un ululato di un cane, sotto un lampione, di notte. Faceva rabbrividire. Mia madre era sconvolta, e avendo già perso una figlia, aveva paura per me. Il cane, continuò puntualmente il suo “pianto” per tre notti di seguito. Nessuno aveva il coraggio di uscire di casa e mandarlo via. La quarta mattina, andando a trovare un signore anziano, che viveva da solo, nella sacrestia di una vecchia chiesa abbandonata, le donne del paese lo trovarono morto.

(Uh, che roba bizzarra. Inspiegabile!)

D: ciao sono Eleonora il mese scorso mi hanno fatto trovare i miei cani spostati ,morti e legati ai lati di un alberello con 3 nodi di corda…forse sò chi è stato ma volevo sapere se c’è una fattura che può essere fatta in questo modo?

R: Ma i cani erano già morti…? spiegami bene…

(…)


——————————————–

C’è stato un problema con la pubblicazione del post, e ho dovuto spostarlo a questo nuovo indirizzo. Ho ricopiato -fedelmente!- i commenti già pubblicati, ma nonostante io abbia riempito l’apposito campo con i rispettivi indirizzi email, Gravatar fa le bizze e continua a mostrare, almeno per il momento, il mio avatar di fianco a tutti i commenti. Ecco, sappiate solo che non me li sono scritti da sola. :-)

Annunci

45 thoughts on “Dirty Magic

  1. Quest’abuso di wc toglie quell’aura ancestrale al tutto (a meno che l’alternativa sia il Lambro).

    (grazie per aver citato tutto qui: quello che ho tentato di leggere l’ho preventivamente copiaincollato su Blocco note. Bisognerebbe cercare se ha elencato “disturbi nella lettura” tra i sintomi di una delle svariate maledizioni – astuta!)

  2. L’idea di base è che, se sei in grado di compiere un’operazione discretamente articolata, per esempio aprire un blog autonomo, genericamente sei degno anche dello status di interlocutore, distaccandoti nettamente dal marasma inconsulto dei telespettatori accaniti e completamente decerebrati.

    Questo perché tendiamo inconsciamente a pensare che quello che facciamo “noi”, che siamo meglio della media di “loro”, sia il segno di riconoscimento che automaticamente ci fa capire chi sono i migliori.

    Se hai fatto la scuola X, penserai che sia la miglior formazione per un giovane (visto che ha formato te, che sei migliore della media)

    Se hai avuto solo macchine diesel, penserai che solo i pochi, veri conoscitori di automobili scelgono il gasolio (non come quei fessacchiotti che comprano le macchine a benzina).

    Se hai un blog, penserai che tenere un blog sia un’attività che la media delle persone non è in grado di gestire (perché tu sei meglio di loro, ovvio :-P)

    Eccetera eccetera :-)

    [solo che – come ti sei accorta – non c’è modo di riconoscere i fessi se non frequentandoli]

  3. Muahahhahahahahhahahhah

    Scusa, ma avendo fatto lo scientifico, le battute sul classico mi fanno morire XD

    Comunque, sta tipa ha cercato di mettersi su un’attività in proprio, in momento di forte crisi economica, sfruttando l’ondata di “medievalizzazione” in corso (vedi LEGA). Che triste, io, a cercare di aprire una ditta col mio moroso..così poco originale ç_ç

    l’utilizzo del cesso come capro espiatorio è imbarazzante.

    BAcissimi,
    Momo

  4. Purtroppo devo ammettere che è successo anche a me, avevo abbandontato per un attimo la postazione devanti al pc, mentre leggevo quel magnifico blog, ed il mio gatto non ha saputo contenersi ed ha urinato sullo schermo :D

  5. Dì quello che vuoi, ma io una bottiglietta della strega di Magica Luna me la faccio, ci metto dentro una laurea fac -imile. Ma se è nuvolo posso ricaricarla nell’adattatore per pile ricaricabili? Meglio quello dell’Ipod.

  6. “[Dopo aver fatto pace con un’amica] Ringraziate Mercurio, con della musica, palloncini gialli e azzurri, acqua e biscotti.”

    Mah, mi sono sempre chiesta, quando ti dicono di ringraziare gli dei con offerte, come si faccia.
    La cosa più sensata che mi viene in mente è l’altarino per gli angeli che mi faceva fare mia nonna, con il bicchiere d’acqua.
    Solo che l’acqua evapora… i biscotti?

  7. Premetto che mia madre fa i tarocchi da parecchio tempo, e la mia bisnonna prima di lei, e non si sono MAI fatte pagare, perché dicono che questo “potere” non è da mettere in commercio.
    Devo dire però che mia madre li fa pochissimo perché è una cosa che la annoia (li fa solo a un nostro parente esaurito che la usa a mo’ di oracolo, ah ah ah *sarcasmo*), e io personalmente, nonostante ci abbia azzeccato le uniche due volte che me li lesse, ho sempre una vena di scetticismo che non mi abbandona mai (e che assume la grandezza di un’arteria quando sento parlare di Dio).
    Poi, per dire, mia madre sa togliere il malocchio. Ma non ci crede nemmeno lei.
    Per quanto riguarda i riti magici, mai visti e mai fatti.
    Se qualcuno ha dei riti particolari a causa di manie ossessivo-compulsive niente da dire, ma chi li fa perché crede nella magia pura e semplice, per scacciare il maligno e puttanate simili, direi che può intossicarsi con l’incenso e vomitare anche l’anima a causa delle tisane marce senza far danno all’umanità.
    Quello che non mi spiego è come la gente possa essere tanto suggestionata dalla ciarlataneria al punto di pagare qualcuno per cose inesistenti.
    Scusa il poema, avevo voglia di scrivere! Bel post come al solito!

  8. Tu devi sapere che dalle mie parti, ad agosto, c’è la festa delle masche (cioè le streghe).
    La festa è molto carina, a mezzanotte ti danno anche gli agnolotti del plìn.
    Anyway, essendo una festa a tema streghe ovviamente ci sono tutte le bancarelle più strane, con sedicenti streghe e lettrici di tarocchi.
    Io me li sono fatti leggere un paio di volte, una volta quando faceva il liceo e una volta un paio di anni fa: la prima volta mi hanno detto che avre avuto molte difficoltà negli studi (io avevo la media del 9, non per fare la secchiona, e sono uscita con 100… vaffanculo masca!); l’altra volta la masca mi predisse che avrei incontrato un uomo che mi avrebbe solo presa in giro e che voleva da me solo sesso.
    Da allora sono uscita solo con mio marito… se il suo è un astuto piano a lungo termine per avere sesso da me, che dire, è davvero ben congegnato.

  9. Il mio capo crede in spiriti e fantasmi. Organizza meeting sull’argomento.
    Il mio capo (che è femmina) frequenta una specie di santone che mi aspetto si metterà a fare diagnosi col pendolino a breve. Guarigiorni extra-corporee a disstanza pare le faccia già….
    C’è bisogno che mi esprima in merito all’argomento? no. Lo farò ugualmente? si.
    Sfruttare le debolezze altrui per trarne profitto credo sia reato: circonvenzione di incapace.
    Jules, tu che dici?

  10. No, davvero, io ci ho provato a leggere la seconda storia di vita vissuta, ma alla terza k le mie pupille hanno cominciato a sanguinare.

  11. Solo a metà dei “riti magici” mi sono resa conto che non erano una sarcastica e incredibilmente azzeccata invenzione tua.
    E’ stata un’illuminazione che mi ha portato ad avere crampi e lacrime dalle risate.
    Ora della terza storia di vita vissuta, non riuscivo praticamente più a respirare.

  12. “Raccogliete le ghiande che trovate passeggiando nei boschi, e lasciatele asciugare, le useremo per l’altare, per la prosperità, per incantesimi di Terra, cornici o composizioni, ecc ecc”

    Della serie, o ci fate la macumba oppure seguite Mucciaccia in Art Attak.

    Mioddyo X_X

  13. “la totale assenza di riflessi del nervo sarcastico”… Impareggiabile!!! Non riesco assolutamente a smettere di ridere…

  14. Uhm… mi sarei immaginato qualche piccata, sarcastica, risposta a tale “maddy” che, nel post precedente, ti accusava di spammare il/i tuo/oi sito/i in giro…

    Invece ecco la chicca…. “dai su, tiriamoci le ghiande….”

    Ehhh… devo rimpiangere i (bei) tempi in cui si favellava insieme delle ciccette & smagliature & cellutitine & cosciottine delle varie “fassion bloggher”???

  15. MiConsenta, non hai capito: era lei che spammava, l’edit al suo commento è opera mia. Mi sa che cancello e basta, per evitare fraintendimenti.

    Le fescion cose mi son venute a noia da tempo, yawn.

  16. Uhm… ammetto di non essere particolarmente in forma, ma comunque, se non lo ho capito io, anche molti criceti & affini senza dubbio non lo hanno afferrato… quindi forse sei saggia a cancellare e porgere l’altro post…

    Non essere COSI’ snob a proposito delle altre fescion (o fasscion) cose… che secondo me hanno ancora delle ottime potenzialità…

    Io, ad esempio, non vado a nanna felice se non vado a visitare almeno ogni due/tre giorni, un “certo” sito Falubertiano…. a causa del quale mi rallegro, nell’ordine, di:

    1) non essere donnola

    2) essere quasi sposato (ormai)

    3) avere un pessimo gusto a proposito di fasscion

    4) trovare molto divertente il tuo “contraltare” e la tua serena (abbastanza) consapevolezza di essere arti(inferiori)-sticamente superiore a dette cose…

    5) avere ancora la forza di scrivere codeste ca..retinate…

    Peass and love…

    :-P

  17. Ma dov’eri finito? ^_^

    Cmq, ha ragione Jules, le fashion-cose annoiano di questi tempi, tutte uguali con il solo scopo di strappare un eventucolo al negozio di turno..2Xyawn …

    E’ chiaro come il sole che “certe” blogger sono frutto di un ben studiato piano commerciale…

    Gomitoli,
    Momo

  18. Questo non è un commento per flammare, ma semplicemente un commento per attestare la rarità di un personaggio come quello della Titolare di questo blog in mezzo a tutte le altre ragazze di oggi. Perchè essere unici è da tutti, essere rari è per pochi.
    Lei incarna infatti la ragazza ideale per tanti nerd come me: dove la trovate una che ha voti alti e ben lanciata verso una carriera in magistratura, una coscienza sociale e politica non indifferente, una famiglia borghese ma non banale, una cura per il vestiario (elegante e sexy ma non volgare), a quanto pare di capire fa anche sesso anale (quindi non fa mancare nulla al suo partner), capacità critica di analisi di opere cinematografiche/letterarie, è anche molto carina e ha un bel fisico… E ascolta pure musica rock del calibro di Nick Cave o Tom Waits!!

    Ma che cosa desidera di più un povero nerd che odia le discoteche, i discorsi vacui del popolo televisivo e tutta la compagnia bella degli estroversoni?
    Fossi il suo ragazzo me la terrei ben stretta, non fosse che le relazioni nate in internet sono destinate a finire (ma questo è un concetto che approfondirò un’altra volta, sempre che non verrò censurato già questa prima)

    Ciao!

  19. Io mi vestirei pesante…. fossi nella Titolare…. direi della ghisa ad alto tenore di legante… soprattutto a protezione delle terga…

    ‘sta storia del culo e del perculo, come dire… mi insospettisce… :-P

    Se non fosse che sono quasi sposato, che non sono un nerd, che ho ide politiche abbastanza opposte e che sono troppo pigro quasi per scrivere queste stesse righe, comunque, sarei mezzo d’accordo col supposto (ahi che brutta parola!) “perculatore”… il quale, magari nel suo delirio per-culante, era sincero (o almeno era convinto di esserlo, quasi altrettanto della dietrologia citata… sic…)

  20. P.S.

    La questione della “carriera in magistratura” si riferisce ad una, latente, perversione relativa a manette & fruste, o vorrebbe, discretamente alludere alla “magistratura rossa” (vista la ben nota visione politica della Titolare)???

  21. uhm…

    @ Momo: grassie di esserti ricordata di meco medesimo..

    A parte il fatto che ho rischiato di morire a causa di un incidente d’auto (NON provocato da me), sto benissimo :-)

    basta come spiegazione? ;-)

    Magari il cielo mi ha punito per la mia perversione masochistica… (fassion-cose o fescion-cose che dir si voglia ma comunque cesson-cose mi consenta…)

  22. Nessuna presa in giro, lo penso davvero;
    La storia del sesso anale si riferisce a questo post http://shawshankjules.net/2010/09/08/erika-is-a-genius/ ma non mi pare il caso di andare avanti con questa storia…

    Mi rallegro comunque di avere (se non altro, per metà) il supporto di MiConsenta: come dicevo prima, le ragazze carine nel rock sono già poche (per non dire rare), figuriamoci poi se con un po’ di testa sulle spalle come la Titolare; in questo ha tutte le ragioni di tirarsela (che poi non è vero: per quanto mi risulta risponde sempre a tutti, quindi è il caso di sedare definitivamente questa polemica; al massimo la si può tacciare di egocentrismo, che le si perdona più che volentieri vista l’ironia dei suoi contenuti).

    Ad ogni modo ribadisco: tenetevi pronti maschietti, perchè ogni relazione nata su internet finisce presto, proprio come quella della Titolare.

    E non preoccupatevi per me: io pratico la castità.

  23. Moon: ma la castità per scelta?

    Tua o altrui? :-P

    No, nessuna polemica… e non ho mai accusato la Titolare di essere troppo “gasata”, altrimenti non avrebbe senso passare di qua x leggere ogni tanto e farsi due risate, non trovi?

    C’è un po’ di sano (iper)egocentrismo, a volte backed-up-pato dai fatti, a volte non si sa bene… ma se bastasse questo per “polemizzare”… il mondo sarebbe molto, molto spopolato…

    D’altra parte sono fermamente convinto che se non amiamo noi stessi, non siamo in grado di amare nessun altro… (senza contare, statisticamente, che il tempo passato in self-adoration, nonche’ in self-esaltation -come in queste mie poche righe- lo sottraiamo molto probabilmente a quello destinato a rompere le scatole al prossimo nostro………. o al dormire, con evidenti e nefasti risultati….. :-P )

  24. Un paio di opionini non richieste: che le ragazze carine che apprezzano il rock siano poche è una delle più grosse cazzate che abbia mai letto nei commenti a questo blog; Tom Waits e Nick Cave non sono proprio oscuri artisti di nicchia, quindi conoscerli e ascoltarli non mi pare un motivo di vanto elitario; la titolare è sicuramente una ragazza carina, in gamba e con gusti più ricercati della media ma non si può negare che sia dotata anche di una discreta spocchia autocompiaciuta (“sesquipedali”? Non sono contraria ai termini astrusi, a me piace la parola “inane”…ma farle cadere così è proprio nozionismo inutile. Mio umilissimo e inane parere, è ovvio).

  25. Tutto vero, ma ci sta…. ci sta… un poco di spocchia…

    Mettiamola così: senza la spocchia perderemmo la possibilità di goderci divertenti siparietti e/o trovate e/o battute e/o bloggate varie che difficilmente “noi meno spocchiosi” avremmo la voglia/tempo/idea di cercare e trovare…

    Il “segreto” sta nel capire bene, nonchè nell’avere SEMPRE ben presente, che la “spocchia” di una persona che “conosciamo” solo via net non può darci fastidio oltre un certo “tot”… altrimenti si potrebbe affermare o che non abbiamo “niente di meglio da fare” o che siamo TROPPO *decisamente TROPPO* insicuri/insoddisfatti (pesantemente) di quello che siamo/abbiamo/proviamo/facciamo…

  26. E’ ovvio che se trovassi la titolare insopportabile in toto non leggerei quello che scrive. Mi sembra solo un po’ eccessivo esaltarla come l’unica bella ragazza che ascolta rock, prende buoni voti e possiede ironia e arguzia (lei non si è certo autodefinita così, mi riferisco ai commenti)…anche perchè buona metà delle mie amiche corrisponde perfettamente alla descrizione.
    Poi si può ridurre tutto al puerile, patetico discorso “ti dà ai nervi perchè sei insoddisfatta/sfigata/non trombi ecc. ecc.”, non è che mi importi particolarmente, ho abbastanza stima di me da sapere che non è così; certe cose mi irritano perchè le trovo oggettivamente fastidiose, come appunto l’autocompiacimento. Se sei intelligente e brillante non c’è bisogno di fare di tutto per sottolinearlo, viene fuori anche scrivendo o dicendo le cose più semplici.

  27. Uhm… me sa che hai da crescè figliò…

    Io NON lo ho detto per “puerile ripicca”, ma solo perche’, oltre certi limiti, purtroppo, è vero che chi si occupa troppo delle cose altrui, o viene troppo infastidito dall’altrui spocchia, molto spesso cova fondamentalmente delle insicurezze dentro di se…

    NON è una puerile considerazione usata a mò di rappresaglia… ma è una verità della vita… non era tutto un discorso montato a difesa della Titolare..

  28. Il puerile non era riferito al tuo discorso nello specifico ma a chi lo usa come sistematica risposta a ogni tipo di critica; in effetti per come l’ho messa giù sembrava rivolto a te, quindi pardon.
    E’ assurdo pensare che se non si è d’accordo con qualcuno non si possa esprimere dissenso per non essere tacciati di invidia o insoddisfazione..ma perchè? Non posso essere felice della mia vita ma detestare cordialmente un sacco di cose e dire la mia?
    Chiarisco che il discorso di cui sopra non ha quasi nulla a che fare con l’autrice del blog, ripeto che se quello che scrive fosse tra ciò che appunto detesto non sarei qui.

  29. Il più grande talento della Jules credo sia quello di attirare l’attenzione su di sè; attenzione che ultimamente (secondo me ovviamente) si rivela un po’ deludente, ma daltronde è passato il suo periodo amori adolescenziali rovinafamiglie/rovina fashion, vedremo cosa verrà. P.S.: Come mai il suo ragazzo prima era attivo in internet e poi adesso che sono insieme non si manifesta nemmeno più nei commenti delle malvestite? Perchè una volta conquistata, si è trovato a disagio, e questo conferma la mia teoria

  30. Comunque, bando ai sofismi e all’iper-relativismo…

    Ognuno può dire/fare ciò che vuole entro i limiti dell’altrui manganello… ;-)

    (nessun doppio senso)

    Così siamo tutti contenti…

    P.S.

    Quand’ è che la Titolare era/è stata rovinafamiglie??? :-P

  31. jules, però, oltre a tenerlo legato e imbavagliato dovresti almeno minacciarlo di.. che so, violare il suo orifizio più intimo con un mattarello. Un dilettantismo di questo tipo da te proprio non me l’aspettavo.

    :D

  32. Muaahhahaahahhahahha Adriana mi fai morire XD ihihihihihihi
    devo provare a minacciare il moroso così….secondo un mio ,modestissimo, parere mi defenestrerebbe dal 4° piano, senza rispondere.

    Momo

    X_X cacchio, non ce l’abbiamo nemmeno un mattarello…vabbè provo a minacciarlo col mestolo in nylon marca coop.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...