Don’t Know Much About Algebra

La Titolare, tredicenne, non era una persona particolarmente saggia. Se siete lettori abituali e date per scontato che nel corso degli anni non siano intervenute trasformazioni mentali eccessivamente spettacolose, l’affermazione non vi stupirà più di tanto. Se invece avete bisogno di prove ulteriori, lasciate che vi mostri ciò a cui reputavo fosse appropriato sottoporre le mie sopracciglia, all’epoca.

Orrore pubescente

(Già che ci siete, potete anche farvi un’idea del perché le mie cotte dell’epoca fossero in massima parte assolutamente non corrisposte) (il mio attuale ragazzo, invece, ai tempi ha limonato tutte le sue compagne delle medie tranne due) (ho visto le foto, ed era precisamente il genere di ragazzino per cui sospiravo da giovinetta, se non che quando lui era in terza media io ero in seconda elementare) (fortuna che crescendo il divario si attenua parecchio) (e adesso è mio, mio, mio, mio) (ma non divaghiamo) (mio!)

Dicevamo, la Titolare era una tredicenne poco saggia, che non voleva fare il Classico -nonostante fosse palesemente portata- perché la gente che sarebbe andata a fare il classico era noiosa ed antipatica. All’esame di terza media, poi, per circostanze ancora tutte da chiarire, mi ritrovai nella possibilità materiale di suggerire il compito di matematica ad un mio compagno ancora più scarso di me, e lo feci. Venimmo promossi entrambi (io con Ottimo). Lui mi pagò da mangiare alla pizzata di classe, e io, corroborata da questo improbabilissimo risultato, mi iscrissi allo Scientifico (tra lo scuotimento di testa furibondo dei miei familiari).

Il primo voto che presi a settembre fu un 4– in Algebra.

Mi piacerebbe poter dire che fu un’anomalia statistica, ma dovrei glissare riguardo ad anni e anni di corsi di recupero e sufficienze mostruosamente risicate a Giugno, ed evitare di ricordare come la professoressa avesse preso l’abitudine di non chiamarmi mai alla lavagna, per paura che svenissi con il gesso in mano (lei era molto impressionabile, e io molto pallida ed emaciata).

Dovrei tacere del mio biechissimo presenziare (in compagnia di una manciata di altri disperati) alle nozze della professoressa in questione, nella più deprecabile manifestazione di servilismo insulso di cui mi sia mai resa colpevole.

Dovrei tralasciare di mettere per iscritto l’aneddoto che, quando lo racconto, suscita nei miei interlocutori lo stupore riguardo al mio essere in grado di compiere autonomamente i gesti della vita quotidiana, ossia il fatto che allo scritto della maturità io abbia copiato quasi integralmente da uno che ha preso il massimo e lo stesso sia riuscita ad incasinare il tutto fino a precipitare nell’insufficienza (“Giulia, allora, com’è andata?” “Benissimo, mamma, ho copiato da Tizio!” “Ooooh, meno male, brava”) (“Quanto hai preso, alla fine?” “Uhm, 9/15” “Ah”).

Dovrei consegnare all’oblio della Storia lo svolgimento ridicolo della parte scientifica del mio orale di maturità, soprattutto la domanda sul Teorema di Rolle, a cui, nel mio silenzio attonito,  ha risposto in un sussurro corale l’intero pubblico presente, portando la misericordiosa commissaria esterna a glissare sulla mia totale impermeabilità alla materia e a consegnarmi direttamente nelle mani pietose della professoressa di Fisica, che si è limitata ad invitarmi a disegnare “due masse, ecco, che si attraggono” mentre lei rispondeva autonomamente al quesito che mi aveva posto.

Mi piacerebbe potervi dire che si trattò di un’anomalia statistica, ma mentirei. E sarebbe una bugia inutile, perché nonostante tutto mi sono diplomata, con un dignitosissimo 87, e lasciate che vi dica che mantenere la media dell’otto per cinque anni pur essendo assolutamente refrattaria alle due, tre materie indirizzo non è cosa da poco. Diciamo che mi piacciono le sfide. O che sono un po’ scema. Mi sa la seconda.

(Sì, ho fatto una scuola pretenziosa)

Advertisements

19 thoughts on “Don’t Know Much About Algebra

  1. Io ho fatto lo Scientifico perché mi piace(va) la matematica.
    Fino al 4° anno, oscillavo tra il 6 e l’8 in matematica (stessa cosa per fisica), qualche mediocrità c’è stata ma mai avuto debiti.
    Fino in 5°. In 5° non ho MAI, e dico MAI, preso la sufficienza in matematica e fisica. Roba da sotterrarsi.
    Ancora oggi quando vedo un’ equazione non mi sento molto bene.
    Quando mi fanno la domanda “perché hai scelto come corso di Laurea Beni Culturali?” mi verrebbe da rispondere “perché almeno non c’è né matematica né fisica”. E invece esclamo sempre: “oh, mi piace molto l’arte.”
    (Ah, e io son rimasta single e mai-stata.baciata fino ai 18 anni, periodo in cui ho avuto diverse storielle – e non so dire perché, visto che io non sono cambiata di aspetto – probabilmente ero molto più cessa, chenesoio)

  2. Pingback: Don't Know Much About Algebra « L'Infelice Jules Dufresne e la …

  3. Che donna caparbia.

    (bizzarro che volessi fare il Classico perché eri portata, il 95% dei classicisti che conosco è finito lì per non fare matematica)

  4. Vedo che gli sfondi degli annuari si sono evoluti, negli anni, sebbene il più recenteà sia comunque una specie di rigurgito degli anni 80 (sono pressochè sicuro che mia madre avesse una tuta da sci simile, nella mia infanzia).

  5. Tommy, la cosa terrificante è che è tutto vero, sfondo incluso. Ci facevano le foto in piedi davanti ad un foglio con quel motivo psichedelico lì.

    Bisca, non ero io ad essere convinta di essere portata, erano tutti gli altri (e, be’, avevano ragione)

    Jox, io ero già stata baciata e smanacciata quando avevo nove (9) anni, da un tizio di tredici con cui “stavo”. Tizio di cui giusto l’altro giorno ho ritrovato l’indirizzo, in un diario dell’epoca. Quasi quasi gli scrivo, così, per vedere se ha ancora l’hobby di toccare le bambine. Puah.

  6. Beh, io ho fatto lo scientifico perchè reputo il classico una schifa.
    Perchè lovvo l’algebra, la fisica e la chimica…ç_ç

    Così tanto che adesso voglio prendere il brevetto aeronautico,e li di fisica e algebra ne abbiamo a “gamelle”.

    Peccato che i voti più alti presi nelle materie su citate, in generale, oscillassero tra il 5 e il 7 (tranne chimica in 4° e 5°, lì ero dignitosa).

    Attitudini, non sempre corrispondo alle reali capacità ç_ç

    Baci,
    Momo

  7. Cara la mia momo, ‘schifa’ lo dici a qualche altra scuola. Tzè.

    Sì, ho fatto il classico :)

  8. Da noi i prof dello scientifico vennero a fare promozione falsi come le sirene di Ulisse, ripetendo come testimoni di Geova “ma allo scientifico non si fa mica soltanto matematicaaaa”.
    Non mi lasciai infinocchiare, e, anche se per i miei prof sembrava uno spreco, me ne andai a gambe levate al linguistico.
    A settembre, alla prima riunione dell´ex terza A della scuola media, le sedici povere anime che c´erano cascate avevano già collezionato abbondanti 4 in matematica. Contenti loro, contenti tutti (io ero contentissima di essere al liceo ritenuto eccessivamente “da sciampista”)
    Lady Mercury

  9. io ero portata per il classico, almeno cosi pensavano i miei prof alle medie, visto che avevo ottimo in italiano.
    Per non solo quale maleficio, giunta al classico scoprii che il latino con l’attitudine per l’italiano non c’entra una mazza. Se vuoi tradurre bene in latino e greco devi avere una testa logica e una mente concentrata. Non proprio il mio caso visto che ho perso per la terza volta la chiavetta usb. Infatti avevo 9 e tre quarti in italiano e in latino e greco cinque.
    E comunque sappi che sei uscita con un voto più alto del mio (83)

  10. Orgogliosa ex-scientifico. Nonostante l’odio viscerale per fisica e chimica.
    D’altra parte adoro tutt’ora matematica, e a lingue ne sento la mancanza (se qualcuno, al liceo, mi avesse detto che 3 anni più tardi avrei messo per iscritto queste stesse parole, mi sai rotolata per terra dal ridere. E invece sì, mi mancano gli studi di funzione).

    Momo, sono perfettamente d’accordo con te. Mi sono resa conto che allo scientifico viene fomentato l’odio verso il liceo classico quando mi sono ritrovata l’unica nel mio gruppo di amiche in uni ad aver frequentato lo scientifico. Circondata da classiciste.
    Un tempo non l’avrei mai detto, ma hanno un anima anche loro…

  11. Cos’è questa storia che allo scientifico fomentano l’odio contro il classico? Mi giunge nuova.
    Ad ogni modo, secondo me i discorsi tipo ‘questa scuola è meglio di quella’ hanno poco senso. Penso che l’importante sia scegliere una scuola per cui si è portati (anche se a 13/14 anni non si hanno sempre le idee chiare) e impegnarsi.. poi se uno è preparato si fa valere.

  12. Io sono un’ex classico, sono stati gli anni migliori e peggiori della mia vita (spiegare questa frase richiederebbe troppe pagine, comunque il classico è figo. punto.).

    Mi rivedo un po’ nelle tue parole perchè in seguito ho pensato bene di fare ingegneria, nonostante fossi vistosamente refrattaria a matematica, fisica e affini.
    Perchè l’ho fatto? Non mi ricordo. Ah sì, miei mi avevano convinto che così avrei trovato lavoro. Be’ l’ho trovato, ma fa cagare, come tutto ciò che ha a che fare con ingegneria (tranne il mio lovvo, che è un bellissimo ingegnere! ;) ).

  13. Io per non saper nè leggere nè scrivere ho scelto l’amara via dell’arte, e se volete, quando sarò morta ( e famosa) potrete bullarvi d’avermi conosciuta. ;)

  14. Io ho fatto il classico perché a nove anni avevo letto tutti i miti greci possibili e immaginabili (non erano neanche versioni così censurate, a essere sinceri), e Eneide-Iliade-Odissea versione baby; quindi mi ero fissata con il greco, e la mia sciroccatissima nonna mi dava retta! Devo dire che effettivamente poi ci avevo azzeccato. Però nel mio liceo non facevano gli annuari… Anzi, sì: hanno smesso quando siamo entrati noi, nel lontano millenovecentonovantanove. Forse ci reputavano troppo brutti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...